Xi Jinping: sulla democrazia socialista in Cina *

2020-03-04_12h57_40di Davide Clementi  – Traduzione del discorso tenuto da Xi Jinping al Comitato centrale del Partito e al Comitato Permanente del CNP nel 2014 per la celebrazione del 60° anniversario della fondazione del “Congresso nazionale del popolo”. Il discorso è stato pubblicato per la prima volta su Quishi, rivista teorica del PCC, nel settembre 2019.


Compagni, amici!

Sessant’anni fa, i fondatori della Repubblica Popolare Cinese, insieme a oltre 1.200 deputati del Congresso Nazionale del Popolo (n.d.r.: da ora in avanti CNP) eletti a suffragio universale, convocarono la prima riunione del Primo CNP e adottarono la Costituzione della Repubblica Popolare Cinese, stabilendo così il sistema politico fondamentale della Repubblica popolare cinese, il sistema dei congressi popolari. La Cina, un Paese con oltre 5.000 anni di civiltà e centinaia di milioni di persone, ha istituito un nuovo sistema politico in cui il popolo è il padrone del Paese. Questa [conquista] ha un significato epocale nella storia dello sviluppo politico cinese e persino nella storia dello sviluppo politico mondiale.

Oggi siamo qui per tenere un grande raduno al fine di celebrare il 60° anniversario della fondazione del CNP, di rivedere la storia dell’istituzione e dello sviluppo del sistema del Congresso popolare, per rafforzare la strada del socialismo con caratteristiche cinesi, la fiducia in sé stessi, sia teoretica che istituzionale in un nuovo storico punto di partenza. Sosterremo e miglioreremo il sistema congressuale popolare, organizzeremo e mobiliteremo meglio le persone di tutte le nazionalità nel Paese per lottare per l’obiettivo dei “duecento anni” e realizzare il Sogno Cinese del grande ringiovanimento della Nazione Cinese.

[…]

Dopo la Guerra dell’oppio nel 1840, la Cina divenne gradualmente una società semi-coloniale e semi-feudale. In quell’epoca, al fine di salvare la nazione dal pericolo e raggiungere il ringiovanimento nazionale, il popolo cinese e innumerevoli persone di buona volontà hanno cercato instancabilmente un modello di sistema politico adatto alle condizioni nazionali. Prima della Rivoluzione del 1911, il Movimento del Regno celeste di Taiping, il Movimento di occidentalizzazione, il Movimento di riforma del 1898, la Ribellione dei Boxer e il New Deal alla fine della dinastia Qing non riuscirono nei loro intenti. Dopo la Rivoluzione del 1911, la Cina ha provato varie forme [di governo] come la monarchia costituzionale, il ripristino della monarchia, il sistema parlamentare, il sistema multipartitico e il sistema presidenziale: varie forze politiche e i loro rappresentanti sono apparsi sulla scena e non sono stati in grado di trovare la risposta giusta. La Cina era ancora a pezzi. I potentati erano ancora arroganti e in cerca di profitti in Cina e il popolo cinese viveva ancora nella sofferenza e nell’umiliazione, accumulando povertà e debolezza.

I fatti hanno dimostrato che il movimento di auto-miglioramento che non tocca le vecchie fondamenta sociali, il riformismo sotto i più vari nomi, la vecchia guerra contadina, la rivoluzione democratica guidata dai rivoluzionari borghesi e i vari schemi-modello del sistema politico occidentale non possono conseguire la salvezza nazionale cinese così come i compiti storici dell’antimperialismo e dell’anti-feudalesimo, non possono stabilizzare la situazione politica e la società cinese, né si può dire che forniscano garanzia istituzionale per la realizzazione della prosperità nazionale e della felicità del popolo.

Il Partito Comunista Cinese è nato nel corso di questa grande lotta del popolo cinese. Fin dalla sua istituzione, il Partito Comunista Cinese si è impegnato a realizzare il grande ringiovanimento del popolo cinese e il grande ringiovanimento della nazione cinese, determinato a “ricercare l’ideale della Cina” e a “richiamare milioni di lavoratori e contadini” al fine di portare avanti l’ardua lotta rivoluzionaria. Infine, le tre grandi colonne dell’imperialismo, del feudalesimo e del capitalismo burocratico furono completamente rovesciate e fu istituita la nuova Cina, e da allora centinaia di milioni di cinesi sono diventati padroni del Paese e della società. Questo grande evento storico ha cambiato radicalmente il tragico destino dei problemi domestici ed esterni della Cina e dell’arbitrarietà nei tempi moderni.

Dopo che il Partito Comunista Cinese ha portato il popolo cinese alla vittoria rivoluzionaria, come dovrebbe essere organizzato il potere statale? Come governare lo Stato? Una questione fondamentale che riguarda il futuro del Paese e il destino delle persone. Nel corso dell’esplorazione pratica e teorica i comunisti cinesi hanno trovato la risposta. Già nel 1940, il compagno Mao Zedong disse: “Senza un’adeguata forma di potere politico, il Partito non può rappresentare il Paese. La Cina può ora adottare il Congresso Nazionale del Popolo, il Congresso del Popolo Provinciale, il Congresso del Popolo di Contea, il Congresso distrettuale del Popolo e il congresso popolare di borgata. Il sistema congressuale così come il governo sono eletti dai vari congressi”.

La nascita della nuova Cina ha posto le premesse e creato le condizioni affinché il popolo cinese potesse mettere in pratica questa idea. Nel settembre del 1949, il “Programma comune della Conferenza consultiva politica del popolo cinese”, con uno status costituzionale provvisorio, dichiarò solennemente che la nuova Cina attuava il sistema del congresso popolare. Nel settembre del 1954, la “Costituzione della Repubblica popolare cinese”, adottata da una sessione del Congresso nazionale del popolo, affermava chiaramente: “Tutti i poteri della Repubblica popolare cinese appartengono al Popolo. Gli organi attraverso cui il popolo esercita il proprio potere sono il Congresso nazionale del popolo e i congressi locali del Popolo[1].”

[…]

In Cina, la chiave per lo sviluppo della politica socialista democratica – per garantire che il popolo sia padrone dei propri affari e per garantire che la vita politica del paese sia dinamica, stabile e ordinata – è aderire alla leadership del Partito. Il sistema del Congresso popolare è la disposizione istituzionale fondamentale per l’unificazione organica della leadership del Partito, della proprietà popolare e dello stato di diritto.

  • Per sostenere e migliorare il sistema congressuale popolare, dobbiamo aderire instancabilmente alla guida del Partito Comunista Cinese. La leadership del Partito comunista cinese è la caratteristica essenziale del socialismo con caratteristiche cinesi. Senza il Partito Comunista non ci sarebbe la nuova Cina e non ci sarebbe la prosperità della nuova Cina. Aderire al poderoso nucleo della leadership del Partito comunista cinese è il destino della nazione cinese. La direzione del Partito comunista cinese è quella di sostenere e garantire che il popolo realizzi il proprio dominio. Dobbiamo sostenere il ruolo generale del Partito nella direzione e nel coordinamento generale di tutte le parti: attraverso il sistema congressuale popolare, la linea, i principi, le politiche e gli accordi decisionali del partito sono pienamente ed efficacemente attuati. È necessario sostenere e garantire che gli organi di potere statali siano proattivi, indipendenti, responsabili e coordinati conformemente alla legge costituzionale. Dobbiamo rafforzare e migliorare costantemente la leadership del Partito, essere risoluti a far sì che le rivendicazioni del Partito diventino la volontà dello Stato attraverso procedure legali ed essere risoluti a fare in modo che i candidati raccomandati dalle organizzazioni del Partito diventino i leader degli organi politici dello Stato attraverso procedure legali e, infine, a inserire il Partito nello Stato e nella società attraverso gli organi di potere statali. La leadership è risoluta a usare il principio del centralismo democratico per salvaguardare il partito, la sua unità e l’autorità statale.
  • Per sostenere e migliorare il sistema del congresso popolare, dobbiamo promuovere in modo completo lo stato di diritto. Lo sviluppo della democrazia popolare deve aderire allo stato di diritto, salvaguardare l’autorità legale costituzionale, istituzionalizzare e legalizzare la democrazia e fare in modo che tali sistemi e leggi non cambino a causa di cambiamenti di leader e non cambino a causa di cambiamenti nelle opinioni e nell’attenzione dei leader. La Costituzione è la legge fondamentale del Paese. Per aderire allo stato di diritto, dobbiamo prima aderire allo stato costituzionale del Paese e insistere sul governo attraverso la legge. Dobbiamo aderire allo stato di diritto come strategia di base del Partito che guida le persone a governare il paese; lo stato di diritto come modo fondamentale di governo del Paese e spingere costantemente alla costruzione dello stato di diritto in Cina. È necessario adottare il sistema dei congressi popolari, promuovere lo spirito dello stato di diritto socialista, lavorare conformemente alle leggi e ai regolamenti formulati dai congressi popolari e dai loro comitati permanenti e garantire la pari partecipazione delle persone, lo sviluppo equo dei diritti e il mantenimento dell’equità sociale. Giustizia, rispetto e garanzia dei diritti umani e realizzazione dello stato di diritto in tutti gli aspetti del Paese.
  • Per sostenere e migliorare il sistema congressuale popolare, dobbiamo aderire al centralismo democratico. Il centralismo democratico è il principio base dell’organizzazione e delle modalità di attività dello Stato cinese. I congressi del popolo esercitano il potere statale in modo unitario, il CNP è il più alto organo del potere statale e i congressi del popolo locale a vari livelli sono organi del potere statale locale. Dobbiamo sostenere l’esercizio del potere statale da parte del popolo attraverso i congressi del popolo; i congressi del popolo a tutti i livelli sono eletti democraticamente, responsabili nei confronti del popolo e sorvegliati dal popolo; gli organi amministrativi statali, giudiziari e procuratori a tutti i livelli sono tutti emanazione dei congressi del popolo, responsabili verso i congressi del popolo e supervisionati dai congressi del popolo; gli organi statali implementano poteri decisionali, esecutivi e di supervisione con ragionevole divisione del lavoro e coordinamento reciproco; sotto la guida unificata del governo centrale, danno il pieno gioco alle iniziative e all’entusiasmo locali e assicurano l’organizzazione unificata ed efficiente della causa.

Compagni, amici!

Il sistema del congresso popolare è una parte importante del sistema socialista con caratteristiche cinesi. È anche il sistema politico fondamentale che supporta il sistema e la capacità di governance nazionale cinese. Nella nuova situazione, dovremmo aderire instancabilmente al sistema del congresso popolare e tenere il passo coi tempi per migliorare tale sistema. Allo stato attuale e in futuro, dovremmo concentrarci sui seguenti importanti punti:

Innanzitutto, rafforzare e migliorare il lavoro legislativo: “lo Stato è solido e mutabile. Se la legge è forte, allora il Paese è forte, se la legge è debole, allora il paese è debole[2].” Dopo sforzi a lungo termine, si è formato il sistema legale socialista con caratteristiche cinesi e il nostro paese e la nostra vita sociale sono fioriti in tutti gli aspetti. Questo è un risultato importante che abbiamo conseguito e un nuovo punto di partenza per farci andare avanti. La situazione si sta sviluppando, i tempi stanno avanzando e il sistema legale deve continuare a svilupparsi in accordo coi tempi e le nuove pratiche.

Dobbiamo rafforzare la legislazione in settori importanti, garantire che lo sviluppo nazionale e le principali riforme siano fondate sulla legge e integrare meglio le decisioni di sviluppo e riforma con le decisioni legislative. È necessario migliorare la pertinenza, la tempestività, la sistemicità e l’operabilità della legislazione e svolgere un ruolo di guida e promozione legislativa. Dobbiamo cogliere la chiave per migliorare la qualità della legislazione, approfondire la legislazione scientifica e democratica, migliorare il sistema legislativo e le procedure e sforzarci di rendere ogni legislazione conforme allo spirito della Costituzione, riflettendo i desideri e ricevendo il sostegno delle persone.

In secondo luogo, rafforzare e migliorare l’attuazione della legge. La vitalità e l’autorità della legge stanno nella loro attuazione. “La legge è la regola dello Stato e la legge è lo Stato“. Gli organi amministrativi statali, gli organi giudiziari e gli organi procuratorali a tutti i livelli sono soggetti importanti dell’applicazione della legge. Devono assumerne i doveri legali di applicazione, correggere con dedizione le lacune della legge, della sua applicazione e l’illegalità. […]

Dobbiamo attuare pienamente la strategia fondamentale del “governo del Paese secondo la legge”, aderire all’uguaglianza di tutte le persone davanti alla legge, accelerare la costruzione di un paese socialista governato dalla legge e far progredire costantemente il processo di legislazione scientifica, di applicazione rigorosa della legge e di una giustizia equa e rispettoso della legge per il popolo. Dobbiamo promuovere ulteriormente l’amministrazione secondo la legge e accelerare la costruzione di un governo sotto lo stato di diritto. Gli organi amministrativi a tutti i livelli devono adempiere ai loro doveri secondo la legge, insistere sul fatto che i doveri legali devono essere rispettati e che nessuna organizzazione o individuo possono vantare un privilegio di trascendere dalla legge. È necessario promuovere ulteriormente un’equa giustizia, approfondire la riforma del sistema giudiziario, accelerare la costruzione di un sistema giudiziario equo, efficiente e autorevole, migliorare il sistema di garanzia giudiziaria dei diritti umani, punire gravemente la corruzione giudiziaria e far sentire le persone giuste e tutelate in ogni caso giudiziario.

Terzo, rafforzare e migliorare la vigilanza. Gli occhi del popolo sono luminosi e il popolo è la sola forza di controllo onnipresente. Solo se il popolo supervisiona il governo, il governo non si fiaccherà; solo quando tutti saranno capaci e responsabili, il governo non morirà. L’importante principio del sistema congressuale popolare e il requisito fondamentale di tale sistema è che il potere di qualsiasi organo statale e del suo personale deve essere limitato e controllato.

I congressi del popolo a tutti i livelli e i loro comitati permanenti assumono i compiti di supervisione conferiti dalla legge costituzionale, salvaguardano l’unità del sistema legale, la dignità e l’autorità del paese, rafforzano la supervisione sull’applicazione della legge e sul lavoro giudiziario del principio “un governo, due corti[3]“, assicurano l’effettiva attuazione delle leggi e dei regolamenti e l’amministrazione ordinaria. Diritto, giurisdizione e potere procuratorio sono così esercitati correttamente. I congressi locali e i loro comitati permanenti assicurano che le leggi costituzionali, i regolamenti amministrativi e le risoluzioni dei congressi popolari di livello superiore e dei loro comitati permanenti siano osservati e applicati all’interno delle rispettive regioni amministrative. È necessario rafforzare la supervisione della disciplina di partito, la supervisione amministrativa, l’audit, la supervisione giudiziaria e varie forme di supervisione della disciplina all’interno degli organi statali. Per ampliare i canali di controllo del potere delle persone, i cittadini hanno il diritto di criticare e consigliare qualsiasi organo statale e personale statale e hanno il diritto di presentare reclami, accuse o denunce contro gli organi statali competenti per qualsiasi agenzia statale e personale statale. […]

Un partito politico, un potere politico e il suo destino futuro dipendono dal supporto popolare. Dobbiamo fermamente reprimere ciò che le persone contrastano e odiano. Le persone odiano al di sopra di tutto la corruzione e dobbiamo essere fermi contro la corruzione. Dobbiamo […] lavorare sodo per formare un meccanismo efficace affinché non si alimenti la corruzione e la marcescenza, lasciare che le persone controllino il potere, lasciare che il potere si irradi alla luce del sole e sia ingabbiato nel sistema. Dobbiamo colpire congiuntamente “le tigri e le mosche[4]”, […] e dobbiamo risolvere il problema della corruzione con il massimo impegno per creare uno stile partitico pulito e onesto, un’atmosfera di socialità e continuare a combattere la corruzione. I risultati conseguiti finora hanno conquistato la fiducia della gente.

In quarto luogo, rafforzare i legami tra i deputati al congresso popolare e il popolo. La chiave della potente vitalità e della straordinaria superiorità del sistema congressuale popolare è che è profondamente radicato nella gente. Il nome del nostro paese e i nomi dei nostri organi di stato a tutti i livelli sono coronati dal titolo di “popolo”, questo è il nostro orientamento di base verso il regime socialista cinese. Più di 2,6 milioni di deputati nei vari livelli congressuali della Cina devono rappresentare fedelmente gli interessi e la volontà della gente e partecipare all’esercizio del potere statale secondo la legge. Gli organi statali a tutti i livelli e il loro personale, indipendentemente dal tipo di lavoro che svolgono, servono il popolo in ultima analisi. Questa posizione di base non può essere affatto vaga o sbiadita.

Rafforzare i legami tra i rappresentanti del CNP e i congressi del popolo a tutti i livelli è un requisito intrinseco per l’implementazione del sistema congressuale popolare e un requisito fondamentale per il popolo quello di eleggere e delegare i propri rappresentanti. Gli organi statali a tutti i livelli e il loro personale devono rispettare i diritti delle persone, servire il popolo e rafforzare i legami tra i deputati dell’NPC e il popolo, essere responsabili nei confronti e sotto la supervisione del popolo stesso. Le opinioni e i suggerimenti del popolo sono la risposta alle preoccupazioni sociali.

In quinto luogo, rafforzare e migliorare il lavoro del CNP. La nuova situazione e i nuovi compiti presentano requisiti più elevati per il lavoro dei congressi popolari di tutti i livelli e dei loro comitati permanenti. In conformità con i principi di sintesi, eredità, miglioramento, dobbiamo promuovere l’innovazione teorica e pratica del sistema congressuale popolare e il lavoro del congresso popolare.

I congressi popolari a tutti i livelli e i loro comitati permanenti devono aderire alla direzione politica corretta, rafforzare il senso di responsabilità politica da parte del popolo al fine di esercitare il potere statale e svolgere i propri compiti secondo la Costituzione. È necessario migliorare il meccanismo per i membri del comitato permanente del Congresso nazionale del popolo di contattare i rappresentanti del congresso popolare dello stesso livello, comunicare con l’opinione pubblica e con i canali di espressione, sostenere e garantire le prestazioni dei deputati del CNP in conformità con la legge, ottimizzare la composizione del comitato permanente del CNP e del comitato speciale e migliorare il sistema organizzativo e il sistema di lavoro del Congresso Nazionale del Popolo. I comitati di partito a tutti i livelli devono rafforzare e migliorare la leadership del Partito sul lavoro del congresso popolare e supportare e garantire al CNP e al suo Comitato permanente l’esercizio di propri poteri, fra cui quello di lavorare in conformità con la legge.

Compagni, amici!

La democrazia popolare è la bandiera che il Partito Comunista Cinese ha sempre tenuto alta. Sulla strada da seguire, dobbiamo proseguire instancabilmente il percorso dello sviluppo politico socialista con caratteristiche cinesi, continuare a promuovere la costruzione politica democratica socialista e sviluppare la civiltà politica socialista.

Questo è il tipo di pensiero che viene utilizzato per pianificare e promuovere la costruzione della politica democratica socialista cinese e per garantire la gestione fondamentale, generale e a lungo termine nella vita politica del paese. […] La Cina è un grande paese in via di sviluppo: attenersi a un corretto percorso di sviluppo politico è una questione importante che ha una relazione fondamentale e omnicomprensiva.

Per progettare e sviluppare un sistema politico nazionale, dobbiamo concentrarci sull’unità organica di storia e realtà, teoria e pratica, forma e contenuto. È necessario procedere dalle condizioni nazionali e procedere dalla realtà, non solo per cogliere l’eredità storica formata a lungo termine, ma anche per comprendere il percorso di sviluppo, l’esperienza politica accumulata, i principi politici formati, comprendere i requisiti realistici e concentrarsi sulla risoluzione di problemi reali. Non si può tagliuzzare la Storia: non riesco a immaginare di passare improvvisamente al “picco” di un sistema politico. Il sistema politico è utilizzato per regolare le relazioni politiche, stabilire l’ordine politico, promuovere lo sviluppo nazionale e mantenere la stabilità nazionale: è impossibile sottrarsi dai giudizi di specifiche condizioni sociali e politiche così come è impossibile che una soluzione vada bene per ogni situazione.

“A Huainan l’arancia è arancione, a Huaibei ha tre foglie[5].” Dobbiamo imparare dai risultati positivi della civiltà politica straniera, ma non dobbiamo rinunciare ai fondamenti del sistema politico cinese. La Cina ha oltre 9,6 milioni di chilometri quadrati di terra e 56 gruppi etnici. Chi possiamo seguire? Chi può dirci cosa fare? Per un mondo ricco e colorato, dovremmo aderire a un atteggiamento inclusivo, imparare dalle buone intenzioni altrui con umiltà, digerire e assorbire le cose buone degli altri da una posizione indipendente per poi trasformarle in nostre cose buone, ma non dobbiamo mai ingoiare e mai fare un passo indietro. Copiare il sistema politico di altri Paesi non funzionerà, saremo in grado solo di disegnare la tigre come il contrario di un cane[6] e, anzi, porteremo alla rovina il nostro Paese. Solo il sistema che affonda le radici nel suolo e assorbe nutrienti abbondanti può essere il più affidabile ed efficace.

[…]

Valutare se il sistema politico di un Paese è democratico ed efficace dipende principalmente dal fatto che la sua leadership possa essere ordinatamente sostituita secondo la legge, se tutte le persone possano gestire gli affari statali e gli affari sociali, gestire le imprese economiche e culturali secondo la legge, se le persone possano liberamente esprimere i propri interessi e le proprie esigenze e se tutti i settori della società possano effettivamente partecipare alla vita politica nazionale, se il processo decisionale nazionale può essere realizzato scientificamente e democraticamente, se tutti i tipi di talenti possono entrare nel sistema di leadership e gestione nazionale attraverso una concorrenza leale, se il partito al potere può raggiungere la leadership degli affari statali in conformità con le disposizioni della Costituzione e della legge e se l’uso del potere può essere efficacemente limitato e controllato.

Dopo sforzi a lungo termine, abbiamo compiuto progressi decisivi nella risoluzione di questi problemi chiave. Abbiamo abolito l’effettivo sistema di possesso a vita [delle cariche] dei quadri dirigenti, implementato universalmente il sistema di mandato degli uffici dirigenti e ottenuto la sostituzione ordinata degli organi statali e della leadership. Abbiamo continuamente ampliato la partecipazione politica ordinata del popolo e il popolo è stato reso padrone in una vasta gamma di livelli. Insistiamo sullo sviluppo del più ampio fronte patriottico unito, sullo sviluppo della democrazia deliberativa socialista con caratteristiche uniche e sulla raccolta efficace della saggezza e della forza di tutti i Partiti, gruppi, nazionalità, strati e persone di ogni estrazione sociale. Ci impegniamo a costruire un meccanismo decisionale che comprenda le condizioni del popolo, rifletta l’opinione pubblica, concentri la saggezza delle persone e ami il potere del popolo, aumenti la trasparenza del processo decisionale e la partecipazione pubblica e assicuri che il processo decisionale sia conforme agli interessi e alle aspirazioni del popolo. Abbiamo attivamente sviluppato un meccanismo per il reclutamento e l’impiego di persone di talento ed energiche e abbiamo raccolto talenti eccezionali di ogni estrazione sociale in varie imprese del Partito e dello Stato. Aderiamo allo stato di diritto e lo amministriamo secondo la legge. Aderiamo alla costruzione di un Paese retto dallo “stato attraverso il diritto[7]”, di un governo sotto lo stato di diritto e una società sotto lo stato di diritto. Il livello dello stato di diritto in tutta la società viene continuamente migliorato. Istituiremo e miglioreremo un sistema di supervisione multilivello, miglioreremo vari sistemi di servizio pubblico e assicureremo che il Partito e gli organi direttivi e il personale esercitino i propri poteri conformemente all’autorità e alle procedure statutarie.

La Cina attua la dittatura democratica popolare sotto la guida della classe lavoratrice e basata sull’alleanza di lavoratori e contadini, il sistema del congresso popolare, il sistema di cooperazione multipartitica e la consultazione politica sotto la guida del Partito comunista cinese, il sistema di autonomia nazionale regionale e il sistema di autonomia di massa di base con caratteristiche cinesi distinte. Una tale serie di accordi istituzionali può effettivamente garantire il godimento da parte della gente di diritti e libertà più ampi e sostanziali, garantire un’ampia partecipazione delle persone alla governance statale e sociale, regolare efficacemente le relazioni politiche dello Stato e sviluppare vibranti relazioni con i partiti politici, relazioni etniche, relazioni religiose, relazioni di classe e relazioni connazionali in patria e all’estero. Dobbiamo rafforzare la nostra coesione nazionale e formare una situazione politica stabile e unita; possiamo concentrare i nostri sforzi sui grandi eventi, promuovere efficacemente la liberazione e lo sviluppo delle forze produttive sociali, promuovere varie iniziative nel processo di modernizzazione e migliorare costantemente la qualità e il livello della vita delle persone. Possiamo effettivamente salvaguardare l’indipendenza e salvaguardare efficacemente la sovranità e la sicurezza nazionali e sviluppare interessi per salvaguardare il benessere del popolo cinese e della nazione cinese.

Negli ultimi 30 anni di riforme e apertura, la forza economica della Cina, la forza nazionale globale e gli standard di vita delle persone sono aumentati a un nuovo livello. Abbiamo costantemente superato tutti i tipi di difficoltà e ostacoli che raramente si vedono nel mondo sulla via verso il futuro. Tutti i gruppi etnici in Cina hanno lavorato a lungo insieme per raggiungere la prosperità e lo sviluppo di tutti, e la società cinese ha mantenuto l’armonia e la stabilità per lungo tempo. Questi fatti dimostrano pienamente che la politica democratica socialista della Cina ha una forte vitalità e la strada dello sviluppo politico del socialismo con caratteristiche cinesi è il modo giusto per conformarsi alle condizioni nazionali della Cina e garantire che il popolo sia il padrone del paese.

Compagni, amici!

Il sistema politico di un paese dipende dalle sue fondamenta economiche e sociali e, allo stesso tempo, reagisce sulle sue basi economiche e sociali, svolgendo persino un ruolo decisivo. Nei vari sistemi di un paese, il sistema politico è l’anello chiave. Pertanto, dobbiamo rafforzare l’autostima del sistema politico socialista con caratteristiche cinesi, rafforzare la fiducia e la determinazione nel seguire la strada dello sviluppo politico del socialismo con caratteristiche cinesi.

La democrazia socialista con caratteristiche cinesi è una cosa nuova e buona. Naturalmente, ciò non significa che il sistema politico cinese sia perfetto e che non sia necessario migliorarlo e svilupparlo. L’autostima istituzionale non è egocentrismo, soddisfazione di sé, o addirittura stagnazione o autoaffermazione. È necessario unire la ferma fiducia istituzionale e la continua riforma e innovazione e promuovere costantemente il miglioramento e lo sviluppo del sistema sulla base dell’adesione al sistema politico fondamentale e al sistema politico di base. Abbiamo sempre creduto che la nostra costruzione della democrazia e dello stato di diritto non fosse completamente adattata ai requisiti di espansione della democrazia popolare e dello sviluppo economico e sociale. Vi sono ancora imperfezioni nel sistema, nel meccanismo, nelle procedure, nelle norme e nel funzionamento concreto della politica socialista democratica, nonché nel garantire i diritti democratici delle persone e nel dare pieno gioco allo spirito creativo delle persone. Vi sono alcune carenze e dobbiamo continuare a migliorarle. Nel processo di approfondimento della riforma a tutto tondo, dovremmo promuovere attivamente e costantemente la riforma del sistema politico, assicurarci che le persone siano padroni del paese come fondamento e perseguire l’obiettivo di migliorare la vitalità del Partito e lo stato e mobilitare l’entusiasmo del popolo come obiettivo, in modo da costruire continuamente una civiltà politica socialista.

Lo sviluppo di politiche democratiche socialiste è parte integrante della promozione della modernizzazione del sistema di governo statale e della capacità di governance. L’obiettivo generale di approfondire le riforme in modo completo proposto alla Terza Sessione plenaria del diciottesimo Comitato centrale del Partito comunista cinese è un insieme integrale di due frasi, vale a dire: migliorare e sviluppare il sistema socialista con i cinesi caratteristiche; promuovere la modernizzazione del sistema di governo statale e la capacità di governance. La prima frase stabilisce la direzione fondamentale. La nostra direzione è la strada socialista con caratteristiche cinesi, non qualche altra strada. Quest’ultima frase fornisce una chiara direzione per perfezionare e sviluppare il sistema socialista con caratteristiche cinesi sotto la guida della direzione fondamentale. […]

Per sviluppare politiche socialiste democratiche, la chiave è aumentare ed espandere i nostri punti forti e caratteristiche, non indebolirli e restringerli. Dovremmo insistere nel dare pieno gioco al ruolo-guida del Partito nella situazione generale e nel coordinare tutte le parti, migliorare il livello di governance scientifica, democratica e legale del Partito, garantire che il Partito guidi il popolo nell’efficace governo del Paese e prevenire efficacemente il fenomeno di una massa senza guida e sparpagliata. Dobbiamo aderire al principio secondo cui tutto il potere statale appartiene al popolo, non solo per garantire che il popolo svolga elezioni democratiche secondo la legge, ma anche per garantire che il popolo agisca nel processo decisionale democratico, nella gestione democratica e nel controllo democratico secondo la legge, in modo da prevenire efficacemente il fenomeno delle false promesse elettorali che nessuno riesce poi a realizzare. Dovremmo favorire e migliorare il sistema di cooperazione multipartitica e di consultazione politica sotto la guida del Partito comunista cinese, rafforzare la cooperazione e il coordinamento delle varie forze sociali e prevenire efficacemente l’insorgere di controversie e conflitti tra i partiti. Dobbiamo favorire e migliorare il sistema di autonomia etnica regionale, consolidare le relazioni etniche socialiste di uguaglianza, solidarietà, mutua assistenza e armonia, promuovere la coesistenza e lo sviluppo armonioso di tutti i gruppi etnici e prevenire efficacemente il fenomeno di alienazione e conflitti etnici. Dobbiamo favorire e migliorare il sistema di autogoverno dal basso, sviluppare la democrazia di base, salvaguardare l’esercizio diretto dei diritti democratici da parte delle persone in conformità con la legge e prevenire efficacemente l’emergere del fenomeno che le persone hanno formalemnte diritti ma in realtà nessun diritto. 

[…]

Compagni, amici!

In questo momento, passiamo in rassegna il discorso del compagno Mao Zedong alla prima sessione del primo Congresso nazionale del popolo 60 anni fa. Ha detto: “abbiamo piena fiducia nel superare tutte le avversità e le difficoltà e nel trasformare il nostro Paese in una grande repubblica socialista. Stiamo andando avanti. Stiamo riuscendo nella causa estremamente gloriosa e grande che i nostri predecessori non hanno mai realizzato prima. Il nostro obiettivo deve essere raggiunto.”

I comunisti cinesi contemporanei e il popolo cinese devono assumersi questa alta missione, sviluppare costantemente politiche democratiche socialiste con forte vitalità e creare insieme un futuro più felice e migliore per il popolo cinese e la nazione cinese nella grande lotta per realizzare il sogno cinese. Lavoriamo insieme!


[1] Articolo 2, comma 2-3, della Costituzione della Repubblica Popolare Cinese.

[2] Han Fei, filosofo del tardo periodo degli “Stati combattenti”

[3] Secondo la definizione di Baike Baidu , (一府两院, Yī fǔ liǎng yuàn) “un governo” si riferisce al governo del popolo e “due corti” al tribunale del popolo e alla Procura. In Cina, gli organi amministrativi statali, gli organi di controllo, gli organi giudiziari e gli organi procuratori sono tutti prodotti dai congressi del popolo come organi di stato statali, responsabili di esso e controllati da esso. Le istituzioni nazionali operano secondo il principio del centralismo democratico. A livello centrale, tale principio si riscontra nella divisione fra Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese (il governo) e alla Corte Suprema del popolo della RPC e al Procuratore Supremo del popolo della RPC.

[4] Con lo slogan “colpire insieme tigri e mosche” (老虎苍蝇一起打, laohu canying yiqi da) il presidente Xi Jinping ha lanciato la sua campagna anti-corruzione, che vuole appunto mirare a combattere gli ufficiali di alto grado (le tigri) e i funzionari di Partito di più basso livello (le mosche).

[5] Questo detto sta a significare che se un qualcosa che cresce in un particolare ambiente viene trapiantato altrove, cambierà di gusto e di essenza.

[6] Il modo di dire indica l’incapacità di realizzare ciò che si aveva in mente: si vuole disegnare una tigre ma si finisce per realizzare un cagnolino.

[7] Il termine utilizzato è 法治国 (fǎzhì guó), ovvero “stato attraverso il diritto”. Il concetto si differenzia da quello di “Stato di diritto occidentale” (西方法制, xīfāng fǎzhì), il quale, pur nell’omofonia, si differenzia nel carattere utilizzato, marcandone la differenza. Lo “stato di diritto socialista con caratteristiche cinesi” agisce non per limitare lo Stato ma per agire nello Stato attraverso il diritto. Lo “stato di diritto occidentale” limita invece il potere dello Stato per favorire l’individuo.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...